Il nostro sito utilizza cookies per migliorare il funzionamento , per la statistica degli accessi e per la pubblicità di google Adsense. Cliccando sul pulsante "Accetto", o su qualsiasi altra area del sito dichiari di aver capito il messaggio di allerta e di accettare l'utilizzo dei cookies del nostro sito.

Il Portale dedicato alle verifiche secondo il Dpr 462

Dpr 462 Cos'è e perchè?

Dovrebbe essere ormai noto a tutti che dal 23 Gennaio 2002 è entrato in vigore il DPR del 22/10/2001 n°462. Cos'è  questo DPR 462? E' un decreto del Presidente della Repubblica che disciplina la verifica degli impianti di Terra, degli impianti elettrici nelle zone con pericolo d'esplosione, e degli impianti di protezione dalle scariche atmosferiche. Cosa ha cambiato nel panorama delle verifiche la sua uscita? niente e tutto.

 

 "Niente" perchè comunque le verifiche degli impianti di Terra, degli impianti di protezione dalle scariche atmosferiche e degli impianti elettrici nelle zone con pericolo d'esplosione erano già obbligatorie come stabilito dal DPR 547 del 1955, "tutto" perchè si è concessa la possibilità di effettuare tali verifiche non solo agli organi ispettivi ASL/ARPA ma anche ad organismi certificati dal ministero delle "attività produttive" ,prima. e "sviluppo economico" ora. Si è cercato anche di introdurre altre semplificazioni , o pseudo semplificazioni, di cui parleremo in altri articoli. Vediamo ora di far chiarezza su chi deve effettuare tali verifiche. Il DPR 547 e il 462 parlano di "datore di Lavoro", questo implica che qualsiasi attività che preveda la presenza di un lavoratore sia da considerarsi ad obbligo di verifiche.  Ciò non toglie che comunque TUTTE le attività (anche quelle senza lavoratori) devono avere un impianto di terra funzionante  e mantenuto correttamente nel suo stato d'esercizio. Come regola generale si dovrebbe tener presente che le norme sono fatte per salvaguardare l'incolumità del lavoratore, e quindi tutte quelle attività in cui si ha la possibilità di presenza di lavoratori implica che siano verificate. Questo comporta che anche un condominio con presenza di portinaia o di una società esterna che saltuariamente effettua le pulizie deve essere soggetto a verifiche.