Il nostro sito utilizza cookies per migliorare il funzionamento , per la statistica degli accessi e per la pubblicità di google Adsense. Cliccando sul pulsante "Accetto", o su qualsiasi altra area del sito dichiari di aver capito il messaggio di allerta e di accettare l'utilizzo dei cookies del nostro sito.

Il Portale dedicato alle verifiche secondo il Dpr 462

Costi di una verifica

Sapere a priori quanto ci possa costare una verifica è abbastanza difficile perchè comunque il costo è subordinato all'estensione e alla complessità dell'impianto.  Un Ente serio, che sia L'ASL o un organismo abilitato, prima di formulare una qualsiasi offerta dovrebbe visionare l'impianto eseguendo un sopralluogo preliminare.

Diciamo subito che le verifiche non sono proprio economiche, ma dovrebbero essere viste come un'occasione da parte del datore di lavoro di accertarsi delle reali problematiche del proprio impianto. Delle verifiche eseguite seriamente ,sono sicuramente di grande aiuto alla sicurezza dell'ambiente  lavorativo. Per tale motivo ,il datore di lavoro, nello scegliere l'organismo abilitato, non dovrà basarsi esclusivamente sull'offerta col più basso importo, ma  confrontare il tempo stimato per la verifica, il numero di verificatori che interverranno e la strumentazione utilizzata. Tutti questi dati devono essere riportati obbligatoriamente nell'offerta dell'organismo abilitato o in quella dell'ASL.

Per fare i conti della serva si può pensare di calcolare un costo di 60 euro moltiplicato per il numero di ore impiagate per la verifica moltiplicato il numero di verificatori presenti. Ad esempio un capannone industriale (1000 mq) con una potenza installata di 40 kW in bassa tensione il costo potrebbe aggirarsi sui 450-500 euro (4 ore per 2 Verificatori). 

Il costo dovrà poi essere maggiorato in caso ci siano anche impianti di protezione scariche atmosferiche o impianti elettrici nelle zone con pericolo d'esplosione. Anche in questo caso potremmo calcolare 60 euro/h in più per ogni ora impiegata per la verifica degli impianti suddetti.

Non è raro vedere offerte con cifre molto differenti l'una dall'altra. Se qualcuno è poco scrupoloso, può verificare un'impianto in mezz'ora, là dove un organismo serio ne impiega dieci. Teniamo conto poi che a norma di legge siamo corresponsabili nel caso si sia scelto un organismo non all'altezza dell'incarico affidatogli ("culpa in eligendo").

Al magistrato non interessa che noi non siamo in grado di comprendere se un organismo è valido oppure no, quindi conviene sempre affidarci ad un nostro tecnico di fiducia che controlli lui l'offerta ricevuta.

Riportiamo di seguito una tabella sui costi approssimativi per le sole verifiche degli impianti di terra, escluse quelle relative agli impianti di protezione scariche atmosferiche e zone con pericolo d'esplosione:

 TIPO DI VERIFICA (IMPIANTO DI MESSA A TERRA)

 EURO

 DA 3 A 10 Kw

 300

 DA 11 A 15 kW

 400

 DA 16 A 25 kW

  500

 DA 26 A 50 kW

  650

 DA 51 A 100 kW

 800

 DA 101 A 150 kW

 990

 DA 151 A 200 kW

  1200 

 DA 201 A 250 kW

 1500

 DA 251 A 400 kW

  2200

 DA 401 A 650 kW

  2500

 DA 651 A 800 kW

  2900 

 DA 801 A 1000 kW

 3100

 OLTRE 1000 kW TARIFFAZIONE A TEMPO CON UN MINIMO DI euro

 3500