Il nostro sito utilizza cookies per migliorare il funzionamento , per la statistica degli accessi e per la pubblicità di google Adsense. Cliccando sul pulsante "Accetto", o su qualsiasi altra area del sito dichiari di aver capito il messaggio di allerta e di accettare l'utilizzo dei cookies del nostro sito.

Il Portale dedicato alle verifiche secondo il Dpr 462

Chi deve fare le verifiche?

Le verifiche di legge degli impianti di Terra, degli impianti elettrici nelle zone con pericolo d'esplosione e negli impianti di protezione dalle scariche atmosferiche sono OBBLIGATORIE dal 1955 con l'entrata in vigore del DPR 457 . Nel 2001 con l'entrata in vigore del DPR462 viene ribadita l'obbligatorietà di tali verifiche affiancando agli enti quali ASL anche gli Organismi abilitati dal Ministero dello Sviluppo Economico   . Quindi diciamo che non è un argomento recente.

Ma chi deve far effettuare le verifiche?

I decreti e le leggi di cui sopra parlano di "Datore di lavoro", quindi sono soggetti alle verifiche periodiche tutte quelle attività che nel normale svolgimento del proprio lavoro fanno uso di personale lavoratore.

All'uscita del DPR 462 eranoescluse alcune attività,  quali le società di soli soci, e le attività familiari. Con l'entrata in vigore del Dgls. 81/08 (ex 626) a lavoratore viene dato una nuova definizione. A seguito di questa modifica vengono assimilati alla figura del lavoratore le seguenti figure:

1) i soci lavoratori di cooperativa o di società, anche di fatto, che prestano la loro attività per conto delle società e dell’ente stesso;

2) gli associati in partecipazione di cui all’articolo 2549, 2e seguenti del codice civile;
3) i partecipanti a iniziative di tirocini formativi e di orientamento (quindi anche stages, percorsi di alternanza studio-lavoro, ecc.);
4) gli allievi degli istituti di istruzione ed universitari e i partecipanti ai corsi di formazione professionale nei quali si faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici, fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali (limitatamente ai periodi in cui l’allievo stesso è effettivamente applicato alla strumentazioni o ai laboratori in questione), in poche parole gli studenti che si trovano nelle condizioni sopraindicate;
5) i volontari del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e della protezione civile;
6) infine i lavoratori di cui al decreto legislativo 1° dicembre 1997, n. 468, e successive modificazioni, ovvero gli addetti ai c.d. “lavori socialmente utili” o LSU.
Vengono esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari (colf, badanti, e domestici in genere)
Quindi se si fa un rapido ragionamento si vede che solo poche attività possono rimanerne escluse.